Notizia / Avviso

Ultimo aggiornamento: 2018-05-29 11:46:05


Pubblicazione:
29/05/2018

Si sono svolte le Giornate Reumatologiche della Magna Graecia



Nei giorni 24 e 25 maggio 2018 si sono svolte, presso l’Auditorium del campus universitario, organizzate dalla Prof.ssa Rosa Daniela Grembiale, le Giornate Reumatologiche della Magna Graecia, giunte oramai alla V edizione.
Reumatologi, sia italiani che stranieri, hanno presentato dati innovativi sull’utilizzo off-label dei farmaci nelle differenti patologie reumatiche, molte delle quali per la loro limitata epidemiologia afferiscono al gruppo delle malattie rare e non esiste uno specifico trattamento farmacologico.
La prima sessione destinata ai Medici di medicina generale e agli operatori sanitari ha raggiunto un particolare momento emozionante quando una paziente ha presentato la propria testimonianza.
Rifiutata da tutti i centri del nord e del centro per la gravità della sua patologia, ha trovato nello staff del DH di immunologia clinica e reumatologia del campus, professionisti che con amore e dedizione si sono dedicati a lei, prescrivendole, proprio off-label, il farmaco che le ha restituito la dignità di donna, potendo finalmente ritornare alle cure della propria famiglia ed al suo lavoro. 
Il Dott. Antonio Guerra, insieme alla dott. Silvia Tonolo, Presidente ANMAR, hanno convenuto come sia sempre più necessario diffondere la cultura reumatologia scardinando il concetto che trattasi di malattie che colpiscono l’anziano.
Altro momento emozionante è stata la consegna alla vedova della targa in  memoria del Prof. Ignazio Olivieri, insigne reumatologo deceduto prematuramente,  al quale è stato anche dedicato il premio per la sessione giovani.
Quest’anno, considerato l’elevato spessore scientifico dei lavori presentati dai giovani reumatologi, la giuria ha deciso di assegnarne due, uno per la ricerca di base, vinto per la seconda volta dalla Dott.ssa Alessandra Nerviani del Centre for Experimental Medicine &  Rheumatology del prestigioso centro  William Harvey Research Institute di Londra, diretto dal Prof. Costantino Pitzalis, tra l’altro relatore di una interessantissima Lettura Magistrale sulla Medicina personalizzata nell’artrite psoriasica; il secondo, per la ricerca in campo clinico,  è stato vinto dalla Dott.ssa Maria Carmela Padula, del Dipartimento di reumatologia della regione Basilicata.
Infine, la Dott.ssa Adele De Francesco, moderata dal Prof. Giovanbattista De Sarro e dal Dott. Sergio Petrillo, Responsabile Settore 11 della Regione  Calabria, ha affrontato un tema molto attuale, la  farmacoeconomia, sottolineando come la regione Calabria, pur ancora in piano di rientro, non ha mai abbandonato i pazienti reumatologici calabresi, permettendo ai reumatologi di poter utilizzare i costosi farmaci biologici nell’interesse della tutela della salute dei propri cittadini, al contrario di quello che è già avvenuto in altre regioni come la Lombardia, la Toscana e l’Emilia Romagna, considerate migliori della nostra e che sopravvivono proprio grazie alla migrazioni sanitaria che dal sud si sposta verso il nord del Paese.


Allegato:
Pubblicato in data: 29/05/2018

Foto