Pubblicazione: 18/05/2020 Ultimo aggiornamento: 2020-05-18 13:21:45

Grande successo del secondo incontro Life Science PhD Hot Topics all’Università Magna Graecia di Catanzaro


Il secondo incontro dell’iniziativa del corso del Dottorato di Ricerca in Scienze della Vita dell’Università Magna Græcia di Catanzaro, coordinato dal Prof. Stefano Alcaro, si è svolto il 13 maggio coinvolgendo un altro esperto di rilevanza internazionale, che ha relazionato sull’emergenza sanitaria in corso.
Il Magnifico Rettore Prof. Giovambattista De Sarro, che aveva già preso parte al primo incontro, è intervenuto accogliendo il relatore invitato al secondo appuntamento, ovvero il Prof. Michele Carbone, affiliato all’University of Hawai’i e al Dipartimento di Medicina Sperimentale e Clinica dell’Ateneo catanzarese, al quale ha poi rivolto alcune domande.
Per l’occasione si è sperimentato, con successo, il collegamento transoceanico realizzato alle ore 9 a Catanzaro (21 ad Honolulu). Il notevole numero di partecipanti che ha espresso l’intenzione di seguire l’incontro ha portato ad attrezzare il collegamento su due piattaforme web contemporanee. La prima (meet google) ha ospitato il relatore, il Presidente del Senato Accademico dell’Università Magna Græcia, Prof. Giuseppe Viglietto, che ha introdotto il Prof. Michele Carbone, il Coordinatore del Dottorato in Oncologia molecolare e traslazionale, Prof. Giovanni Cuda, che ha moderato i lavori, e oltre 170 partecipanti che hanno seguito assiduamente le due ore di collegamento in maniera interattiva.
La seconda (canale youtube gestito dallo spinoff Net4Science dell’Università Magna Græcia di Catanzaro) ha consentito ad ulteriori 250 partecipanti di seguire l’incontro in maniera semi-interattiva, ovvero potendo scrivere sulla chat domande che sono state riportate durante la discussione con il relatore. Globalmente, quindi, i partecipanti che hanno seguito in diretta l’incontro è di oltre 400 unità (oltre il doppio rispetto al primo incontro).
La relazione dal titolo “COVID-19: Facts Myths and Hypotheses”, realizzata con il supporto di slides condivise on line, ha riguardato circa metà delle due ore di collegamento. Altrettanto tempo è stato dedicato alle numerose domande poste all’attenzione del relatore da studenti, dottorandi, specializzandi e professori sia  dell’Università Magna Græcia di Catanzaro che di altra sede. Tra questi spicca l’intervento del Magnifico Rettore dell’Università “Sapienza” di Roma Prof. Eugenio Gaudio, che ha seguito con interesse tutto l’incontro.
Allo scopo di rendere possibile la fruizione dell’evento in differita, il canale youtube di Net4Science ospita la registrazione dell’evento che resterà accessibile al link https://youtu.be/2zgwdDmJuDA a chiunque sia interessato a rivederlo.
A conclusione dell’incontro, il Prof. Stefano Alcaro ha brevemente riassunto i punti principali trattati ed evidenziati dal relatore. Tra questi spiccano i seguenti:

·       L’importanza di privilegiare le attività all’aria aperta, vecchio rimedio igienico-sanitario che anche in epoca di coronavirus resta uno dei più validi;

·       La maggiore probabilità che nel prossimo futuro siano i farmaci a poter dare le risposte più rapide all’emergenza da COVID-19, rispetto ad altri pur desiderabili rimedi terapeutici, quali i vaccini e la plasmaterapia;

·       L’evidente correlazione tra i fattori ambientali e gli effetti del contagio di COVID-19;

·       L’apparente minore rischio infettivo a carico dei giovani entro i 40 anni, che sembrano essere maggiormente in pericolo per altre ragioni rispetto al COVID-19.

Anche in occasione del secondo incontro l’organizzatore dell’incontro ha sottoposto un questionario di gradimento i cui risultati sono stati collezionati entro il 15 maggio 2020, realizzato sempre con lo scopo di proporre migliorie per futuri meeting virtuali dell’iniziativa Life Science PhD Hot Topics.

Di seguito i risultati statistici principali del questionario compilato da ben 227 partecipanti:

·       Oltre il 80 % ha gradito la scelta dell’Hot Topic su SARS-CoV-2

·       Oltre il 80 % ha gradito la scelta del relatore

·       Oltre il 96 % ha approvato la durata dell’incontro

·       Oltre il 80 % considera la piattaforma web adatta alla tipologia di evento formativo

·       Oltre il 85 % conferma l’interesse ad altre iniziative sull’argomento SARS-CoV-2

·       Oltre il 40 % degli intervistati gradirebbe ulteriori meeting di questa iniziativa in collaborazione con corsi di dottorato europei e il 22 % almeno con altri italiani.

Tra i punti di forza del meeting proposto vi sono l’analisi epidemiologica, le implicazioni con la sindrome di Kawasaki e sulla storia dell’infezione da SARS-CoV-2. Tra quelli di criticità soltanto qualche problema tecnico di natura audio e video.

Sulla base di tale sondaggio il promotore dell’iniziativa esprime grande compiacimento per questo secondo esperimento indotto della costrizione che stiamo vivendo e si impegna ad organizzare successivi eventi includendo i corsi di alta formazione dottorale dell’Ateneo di Catanzaro, quelli affini di altre sedi italiane e di università estere con le quali esistono rapporti di cooperazione internazionale. L’obiettivo dei Life Science PhD Hot Topics resta sempre quello di mantenere elevata la qualità della formazione dedicata a studenti, dottorati, e specializzandi di UMG durante l’emergenza sanitaria e rafforzare i rapporti internazionali attraverso il coinvolgimento di relatori di grande fama anche in collaborazione con corsi di dottorato esteri. Tutto ciò sarà possibile soltanto mantenendo la sinergia con colleghi interessati collaborare su tale progetto formativo.


 


Allegato:
Pubblicato in data: 18/05/2020

Foto

 

800 453 444 Lun. - Ven. dalle 09:00 alle 18:00 e Sab. dalle 9:00 alle 13:00