Pubblicazione: 26/05/2022  |  Scadenza: Ultimo aggiornamento: 2022-05-26 17:01:33

Tre lavori scientifici della Scuola di Geriatria dell’Università Magna Graecia saranno presentati al Congresso della Società Europea di Cardiologia


Tre lavori scientifici prodotti dal gruppo coordinato dalla Professoressa Angela Sciacqua, Direttore dell’Unità operativa di Geriatria del Policlinico Universitario Mater Domini e Direttore della Scuola di Geriatria Università Magna Graecia di Catanzaro, saranno presentati durante il Congresso della Società Europea di Cardiologia (ESC Congress), che si terrà a Barcellona, dal 26 al 29 Agosto prossimo, che rappresenta un evento scientifico di enorme rilevanza poiché ospita i più importanti esperti internazionali nel campo delle Malattie Cardiovascolari.
In particolare, sono stati accettati, come presentazione orale, i seguenti due lavori: “Effects of sacubitril-valsartan on clinical, echocardiographic and polygraphic parameters in patients affected by heart failure with reduced ejection fraction and sleep apnea” e “Effect of sacubitril/valsartan on endothelial dysfunction and arterial stiffness in patients with chronic heart failure”; come poster è stato accettato il lavoro: “Oral anticoagulant therapy and decline of kidney function in elderly
patients with non-valve atrial fibrillation: real world evidence data”.
Il primo lavoro, che sarà presentato dal Dottore Giuseppe Armentaro, specializzando al quarto anno della Scuola di Geriatria, focalizza l’attenzione sullo scompenso cardiaco cronico a bassa frazione d’eiezione e le apnee notturne ed evidenzia come il trattamento con l’associazione sacubitril/valsartan, già dopo sei mesi, oltre che migliorare gli aspetti emodinamici ed ecocardiografici, sia in grado di migliorare anche l’indice apnea-ipopnea nella coorte trattata. Il secondo lavoro, che verrà presentato dalla Dottoressa Velia Cassano assegnista di ricerca, si concentra sulla disfunzione endoteliale e la stiffness arteriosa come marcatori precoci di danno vascolare e la loro correlazione con lo stress ossidativo e l’attivazione piastrinica nei pazienti affetti da scompenso cardiaco cronico, valutando a sei mesi l’effetto del trattamento con sacubitril/valsartan sui marcatori vascolari e laboratoristici; infine il terzo lavoro che è stato accettato riporta l’esperienza dell’Unità di Geriatria nell’utilizzo degli anticoagulanti orali diretti non vitamina K dipendenti (NOACs) in pazienti anziani affetti da fibrillazione atriale non valvolare e focalizza l’attenzione sull’effetto che i vari NOACs hanno nella progressione del danno renale rispetto agli anticoagulanti orali vitamina K dipendenti durante un follow-up medio di circa sette anni. Il poster verrà esposto dal dottore Giandomenico Severini specializzando al secondo anno della Scuola di Geriatria.
“Questo importante risultato – ha dichiarato la Professoressa Angela Sciacqua - si deve alla grande dedizione ed al continuo impegno dei giovani specializzandi e dei medici strutturati afferenti al gruppo della Geriatria, medici che ogni giorno si dedicano in modo encomiabile non solo all’assistenza dei tanti pazienti che afferiscono all’Unità Operativa ma che mettono grande passione nella ricerca clinica, elemento fondamentale per offrire qualità e dignità delle cure”.

 

800 453 444 Lun. - Ven. dalle 09:00 alle 18:00 e Sab. dalle 9:00 alle 13:00